Libri del conoscere


Un post di Anme sul suo rapporto con i libri, mi ha stimolato questa riflessione:

"Quando apro un libro sono quasi sempre alla ricerca di risposte, di saggezza o tal volta di meraviglia. Sempre più spesso e soprattutto con i libri di Dharma, mi capita una cosa curiosa: a seconda del momento in cui viene letto, il contenuto del libro cambia di significato... e allora mi chiedo se tutta la saggezza, le risposte e la meraviglia non siano solamente uno stato d'animo ben preciso che con l'ausilio di qualche parola mi permette di penetrare alcuni strati poco frequentati della zona consapevole, quella a cui tutti siamo collegati in un modo invisibile."
1 commento

Post più popolari