L'ing. Zornitta non è più Una bomber


Il 24 gennaio Elvo Zornitta, l'ingegnere di Pordenone accusato di essere Una Bomber è stato scagionato dalla procura di Trieste. Già mi ero espressa sulla debolezza delle prove (leggi QUI) ma ora che è affiorata addirittura l'ipotesi di falsificazione delle prove mi chiedo: ma perchè avrebbero dovuto falsificare le prove?

"Venezia, 24 gen. - Dopo l'ex magistrato Felice Casson, che ha annunciato una interrogazione sulle indagine condotte dalle Procure di Venezia e Trieste sul caso Unabomber, altri parlamentari veneti di centrodestra e centrosinistra vogliono farsi sentire sull'incredibile inchiesta che lascia intatti tutti gli interrogativi su chi sia il bombarolo che da 13 anni semina ordigni esplosivi tra il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia. Alcuni chiedono l'azzeramento e quindi la fine del pool interforze per mancanza di risultati importanti, ma per il momento questo sembra un passo troppo affrettato. La polemica sulle indagini, che potrebbe allargarsi a macchia d'olio, sinora non ha pero' provocato reazioni da parte del Viminale. Per il Procuratore generale di Venezia Ezio Fortuna ogni considerazione su un eventuale eliminazione della squadra anti Unabomber dovra' essere rimandata dopo il 9 febbraio, data in cui si terra' l'udienza nella quale il nuovo perito Alessio Plebe - incaricato dal Gip di Trieste nell'udienza del 22 gennaio - dira' il suo parere sulla manipolazione del lamierino che aveva composto l'ordigno rinvenuto nella chiesa di Sant'Agnese a Portogruaro. La domanda alla quale Alessio Plebe deve rispondere e' semplice, e cioe' se il pezzetto di ottone e' diventato piu' corto rispetto a com'era quando fu trovato l'ordigno. Si tratta e si parla di differenze millesimali, evidenziate dalla difesa di Elvo Zornitta confrontando la foto originale con quelle successive. Ad essere indagato per aver alterato il famoso lamierino per ora - come ha affermato il Procuratore Capo di Venezia Vittorio Borraccetti - c'e' solo Ezio Zernar, che dirige il laboratorio scientifico della procura lagunare. Zernar continua a negare tutto e dice "sono innocente" aggiungendo pero' che "non sara' facile dimostrarlo". (AG- clikka QUI per andare alla fonte. QUI per approfondire con un articolo sulla presunta manomissione delle forbici)
10 commenti

Post più popolari